Tumore al seno: "Tornare a volare", 14 incontri per superare il "dopo"



Associazione Libellule Onlus è al fianco delle donne con il progetto “Tornare a volare”, vincitore della decima edizione dei Bandi Gilead



14 incontri dedicati alle pazienti in trattamento oncologico (durante e post) per aiutarle a combattere gli effetti collaterali delle cure e ricostruire la fiducia in un futuro di guarigione.



A breve apriremo le porte della nuova sede dell'Associazione, in Via Filippino Lippi 19 ang. Viale Gran Sasso.

Il nuovo centro ci permetterà di offrire ad un numero sempre maggiore di donne, gli strumenti di cui hanno bisogno per vincere il tumore. Sarà un luogo dove fare prevenzione e affrontare insieme il difficile periodo del "dopo", quando si è sottoposti a cure aggressive come la chemioterapia e la radioterapia; un ambiente professionale ma anche accogliente e famigliare dove poter fare controlli, ricevere assistenza medica e psicologica, confrontarsi con chi vive gli stessi disagi e le stesse paure.


Tumore al seno: non fermiamoci alla prevenzione

Il progetto "Tornare a volare" ha vinto la decima edizione dei Bandi Gilead e sarà realizzato grazie al contributo del Community Award Program. Ma cosa offre?


Sappiamo quanto sia difficile affrontare il periodo del “dopo”. Come fare se si è da sole? Come curare gli effetti collaterali, fisici e psicologici, di un intervento e/o di cure aggressive come chemioterapia e radioterapia? Ogni mese, nella nuova sede dell'Associazione, uno specialista sarà presente per aiutare chi ha bisogno nel contenere, quanto più possibile, disagi e paure.


Non siete sole, Noi non vi lasciamo sole.

14 gli incontri in calendario. Gratuiti e aperti a tutte le persone che pensano di averne bisogno, affronteranno di volta in volta tematiche diverse. I relatori saranno medici, psicologi, specialisti in terapie naturali di supporto e professionisti del benessere. Lo scopo di questi appuntamenti mensili sarà quello di “alleggerire” il carico della malattia che grava sulla paziente offrendo strumenti adeguati al miglioramento della qualità di vita e facilitare, attraverso l’alleanza che scaturisce dal confronto, il potere curativo della condivisone per “tornare a volare” insieme.